MAISON SIGNORE

Blog

lunedì 18 aprile 2016

Make-up Sposa 2017: SOS pelle prima delle nozze

 

4 tipi di pelle: i consigli per avere una pelle di pesca nel giorno delle nozze

Il giorno tanto atteso è arrivato, sappiamo che gli occhi degli ospiti sono tutti puntati sulla sposa, il make-up è dunque fondamentale. Oltre a dover chiedere al vostro truccatore prodotti rigorosamente waterproof, è ancora più importante prendersi cura della pelle qualche mese prima delle nozze.

Tipi di pelle e beauty routine.

Ognuno di noi ha una pelle diversa, ma possiamo suddividerla idealmente in 4 tipologie: normale, secca, mista, grassa; cambieranno naturalmente i trattamenti da fare prima del matrimonio e il make-up da applicare per far sì che sia impeccabile e resistente. Beauty routine: uno scrub e una pulizia del viso accurata per liberare i pori ostruiti e idratare la pelle prevenendo nuove imperfezioni. Il make-up varia in base all’incarnato, ai trend dell’anno e alla stagione ma la regola che vale sempre e per tutte è trovare il giusto equilibrio…

Pelle normale: equilibrio e luminosità

È importante idratare la pelle con una crema da giorno e una da notte per favorire il giusto equilibrio lipidico cellulare. Per il viso abbronzato consigliamo prodotti poco aggressivi per non lavar via l’abbronzatura solo sulla zona trattata.

SOS pelle secca: attenzione all’idratazione.

Una crema un po’ più ricca è la scelta consigliata, come anche una maschera o un siero idratante da applicare una volta a settimana prima di andare a dormire. Il fondotinta per il make-up più indicato è a base oleosa, idrata la pelle e la rende liscia per tutto il giorno. In trucco in crema mantiene di più l’idratazione rispetto alle polveri.

Pelle mista: obiettivo “effetto matt”.

Le polveri, specialmente quelle minerali, assorbono il sebo in eccesso, in questo caso raccomandiamo prodotti sebo-regolatori o equilibranti che assicurino un effetto “matt” per tutta la giornata. La pelle mista ha la particolarità di essere grassa nella cosiddetta zona T e normale sulle guance, bisogna dunque prestare molta attenzione alle due diverse zone trattandole anche con prodotti diversi, anche nella formulazione.

Pelle grassa: un aiuto anche a tavola.

La pelle grassa è forse il tipo di pelle più impegnativo, perché il sebo in eccesso può rendere lucida la pelle e l’effetto in foto è più che evidente. Il rischio è che durante la giornata il make-up possa cedere piano piano. Consigliamo dunque dei prodotti che riducono il sebo in eccesso, il fondo sarà necessariamente a base di acqua o meglio in polvere. Soprattutto, anche una corretta alimentazione può diventare una preziosa alleata: bevete infusi depurativi a base di tè verde, ortica o menta, ed evitate cibi particolarmente pesanti o unti (il fritto, il cibo sottolio, la cioccolata non fondente) che favoriscono la produzione di sebo. Un consiglio di emergenza: esistono dei fogli di cipria da borsetta che opacizzano il viso all’istante, potete chiedere ad una vostra amica (magari la testimone) di tirarle fuori all’occorrenza nel corso della giornata.

arrow_backward TORNA INDIETRO