MAISON SIGNORE

Blog

mercoledì 18 aprile 2018

Novità 2019 dalla #MilanoBridalWeek

 

Di ritorno da Milano e dalla fiera in bianco più cool d’Italia e in attesa di scoprire le nostre nuove collezioni 2019 nella loro superba interezza, ripercorriamo le tendenze emerse per il nuovo anno in fatto di abiti da sposa.

1. Non solo Bianco

Tocchi di colore, nuance appena accennate, abiti e accessori colorati. A Milano di sicuro non ha trionfato soltanto il bianco nella sua candida lucentezza ma anche una vena irriverente di colore, appena accennato in un dettaglio, sfumato in qualche sovrapposizione o come semplice vezzo iridescente: la Sposa 2019 sceglie, in aggiunta al classico, tonalità sfaccettate, meno semplici e più impattanti.

Maison Signore centra in pieno il mood e con Victoria F. propone abiti dalle nuance tenui ma persistenti: nuvole di tulle plumetis nelle sfumature del “maquillage”, particolare declinazione del rosa cipria.

2. L’allure del Romantico

Accanto a sirene scolli e provocazioni nude, ecco il ritorno dell’eterno romantico: tulle e chiffon, morbide e fruscianti sete, pizzi e ricami per la più sognante tra le spose. Romantiche e bon ton le linee degli abiti che a Sì SposaItalia hanno incondizionatamente incantato, non solo tessuti e volumi ma soprattutto dettagli: maniche, cinture e soprattutto fiocchi, declinati dal classico annodato alla rivisitazione più stilizzata e contemporanea.

Maison Signore propone la sua visione romantica in ognuna delle sue linee, perchè ogni sposa in fondo, porta in sè una ragazza romantica che sta realizzando il suo sogno.

3. Giochi di sovrapposizioni

Strati di organza, chiffon, sete, tulle e addirittura pizzi. Tagli asimmetrici, scollature velate, spacchi nascosti: alla Milano Bridal Week l’imperativo è stato “giocare” con i tessuti, con i tagli, con le alternanze e mescolanze. Abiti strutturati ma leggeri, architetture di stile e di materiali combinati in modo leggiadro e mai banale.

Anche Maison Signore propone giochi di alternanze e sovrapposizioni, ma più che sculture, opere d’are fluttuanti.

 

4. Un abito, molteplici soluzioni

Un abito che sia adatto alla cerimonia religiosa ma anche ad una serata mondana oppure ad una festa in giardino e perchè limitarsi, anche ad un bagno in piscina?

Detto-Fatto, la provocazione della Capsule Collection di Maison Signore “Wedding Bikini”.

4. Retrò contemporaneo

Sofisticata, in bianco e linee pulite: l’aristocratica bellezza della semplicità vintage, raccontata come una storia dalle forme iconichedi abiti da sposa vagamente retrò e fortemente contemporanea.

Giovanna Sbiroli ne è un memorabile esempio.

 

arrow_backward TORNA INDIETRO